STORIA

Il Gruppo Icet trae origine da una piccola azienda familiare, fondata da Arturo Irani, la quale iniziò la sua attività durante la seconda guerra mondiale e si sviluppò nel dopoguerra nel settore dell’impiantistica elettro-meccanica, partecipando alla ricostruzione post bellica e al processo di industrializzazione del paese, operando inizialmente nell’area delle province di Siena e Firenze.

Successivamente, l’evoluzione delle conoscenze e delle capacità industriali condussero l’azienda ad una crescita che si orientò anche verso il settore della produzione di quadri elettrici di media e bassa tensione, mentre l’attività impiantistica progrediva e si espandeva su tutto il territorio della regione Toscana con capisaldi fondamentali ubicati presso le aree di maggior concentrazione industriale: Firenze, Piombino, Pisa, Rosignano Solvay, Livorno, Siena. Si realizzarono anche le prime commesse significative fuori regione. Parallelamente si concretizzava il naturale orientamento dell’attività aziendale nei settori della produzione e distribuzione dell’energia, con riferimento essenziale a ENEL.

Nel 1983, avvenuto oramai il primo ricambio generazionale, con l’azienda sempre saldamente in mano alla famiglia Irani, Icet diviene una S.p.A. e, sul finire degli anni ’80, spinta dall’esigenza di consolidare le posizioni di mercato acquisite in molteplici ambiti industriali e di progredire in uno sviluppo graduale ma costante, la direzione Icet sceglie di indirizzare la propria attività anche verso i vari settori del terziario, che andava acquisendo in quegli anni un sempre maggior rilievo nell’economia nazionale. La scelta si rivelò opportuna e l’odierna realtà economica dei paesi occidentali lo testimonia.
In conseguenza del nuovo orientamento Icet si trovò ad operare in realtà presso le quali si andava affermando la cultura del “chiavi in mano”, motivata dall’esigenza crescente nella committenza di trovare soluzioni “leggere” al problema della gestione e realizzazione dei nuovi investimenti. Questa nuova realtà, unita al sempre vivo desiderio di apprendere e crescere, spinsero Icet a dotarsi di nuove specializzazioni e a progredire verso l’acquisizione e realizzazione di opere generali, inizialmente circoscritte all’ambito degli impianti tecnologici e, successivamente, alla metà degli anni ’90, al completamento della gamma delle competenze con lo sviluppo del settore delle costruzioni edili.

Contestualmente all’inizio del nuovo millennio, Icet partecipa alle prime esperienze di project financing che si fanno in Italia, acquisendo un ulteriore know how, che rappresenta oggi, insieme agli altri storici dell’azienda, un ponte gettato sul futuro.